L’accreditamento internazionale di SOSE come centro di competenza sui temi della finanza locale è iniziato da tempo e la metodologia sviluppata per la determinazione dei fabbisogni standard è ormai considerata una best practice a livello europeo.

Testo Podcast

L’internazionalizzazione di SOSE nel campo della finanza locale: i progetti con l’Est Europa. 

L’accreditamento internazionale di SOSE come centro di competenza sui temi della finanza locale è iniziato da tempo e la metodologia sviluppata per la determinazione dei fabbisogni standard è ormai considerata una best practice a livello europeo. 

La prima occasione di internazionalizzazione nel settore viene offerta dal Servizio di Assistenza per le Riforme Strutturali - SRSS della Commissione Europea che nel 2017 propone il modello applicato in Italia a supporto del processo di riforma della finanza locale, in quel momento in atto in Polonia. 

Nell’ottobre 2017, a Varsavia, una delegazione di SOSE partecipa ad un meeting tra esperti organizzato dal Ministero delle Finanze polacco, presieduto dal vice-ministro e alla presenza di esperti internazionali della World Bank, del Consiglio Europeo e della Commissione Europea. Nel corso del workshop SOSE tiene due sessioni di studio, una sulla riforma del sistema di finanziamento degli enti locali, l’altra sulle metodologie utilizzate per determinare i fabbisogni standard, la capacità fiscale e il fondo di solidarietà comunale. 

Il workshop polacco offre a SOSE l’occasione di portare all’attenzione degli esperti europei il modello sviluppato per gli enti locali italiani e rappresenta l’opportunità di far conoscere le proprie attività alle istituzioni comunitarie e internazionali. 

Sulla scia di quanto mostrato in Polonia, nell’arco di pochi mesi prende avvio la collaborazione tra SOSE e il Governo della Lituania, sempre su impulso del Servizio di Assistenza per le Riforme Strutturali della Commissione Europea.  Dopo aver valutato le esperienze di diversi soggetti, la Commissione seleziona SOSE come supporto tecnico per la stima dei fabbisogni standard e della capacità fiscale delle amministrazioni locali. 

Il progetto prende le mosse attraverso una serie di incontri, il primo dei quali nel gennaio 2018, quando SOSE, nell’ambito di un seminario esplorativo a Vilnius, presenta i dettagli della metodologia sviluppata. Nel mese di luglio dello stesso anno, la prima missione ufficiale della delegazione SOSE presso le autorità amministrative centrali del governo lituano ha di fatto reso operativa l’intesa. 

L’accordo, ufficialmente siglato a dicembre 2018 tra la Ragioneria Generale dello Stato e il Servizio di Assistenza per le Riforme Strutturali della Commissione Europea, prevede che l’attività di assistenza tecnica sia svolta da SOSE, con il coordinamento del MEF. L’obiettivo è fornire un supporto alle autorità lituane nell’analisi della sostenibilità di lungo periodo della struttura finanziaria degli enti locali. Il progetto è tutt’ora in corso e dovrebbe concludersi nel corso del 2020.  

L’esperienza internazionale di SOSE è, però, ancora più articolata e la società ha svolto un ruolo di consulenza per il Consiglio d’Europa sul processo di riforma del sistema dei trasferimenti degli enti locali armeni. In particolare a giugno 2018 SOSE è stata ospite della sede armena del Consiglio d’Europa a Yerevan con l’obiettivo di sostenere le autorità locali nel processo di miglioramento dei meccanismi di perequazione.  

SOSE dopo essere intervenuta ad un seminario tematico con una relazione sulla metodologia per la determinazione dei fabbisogni standard e della capacità fiscale degli enti locali italiani, ha redatto per il consiglio d’Europa un Report suggerendo proposte concrete per il miglioramento della gestione finanziaria degli enti locali armeni. 

A seguito di questa esperienza, nel gennaio 2019, SOSE è entrata a far parte di un pool di esperti internazionali a supporto del Consiglio d’Europa per future attività di consulenza finalizzate allo sviluppo di nuove proposte di riforma del sistema di finanza locale armeno.